Archivi categoria: Ricerca

Quando la ricerca ci vede lungo

prakashTutte le ricerche scientifiche apportano, prima o poi, un beneficio alla società civile. Ma alcune lo fanno prima delle altre: prima che il paper affronti il lungo iter della pubblicazione, prima che un privato, o lo Stato, decida di finanziare un progetto, prima che il mondo conosca i risultati di anni di studi ed esperimenti. Project Prakash (Prakash in sanscrito, significa “luce”) fa parte di questa seconda, illuminata famiglia.

Il programma iniziato nel 2003 da Pawan Sinha, neuroscienziato del Massachussetts Institute of Technology, ha come obiettivo lo studio delle connessioni tra visione e sviluppo cerebrale, in particolare nei bambini ciechi dalla nascita. Ma mentre indagano in questo campo, i ricercatori restituiscono gratuitamente ai loro soggetti – in collaborazione con l’equipe chirurgica dello Shroff Charity Eye Hospital (SCEH) di Nuova Delhi – la vista.

Spesso si tratta di sottoporre i piccoli pazienti a una banale operazione di cataratta, un intervento che nei villaggi più poveri dell’India è un privilegio riservato a pochi. Nel paese che ospita un terzo di tutti i ciechi del mondo, molti dei quali bambini con malattie congenite mai diagnosticate, i giovani soggetti tornano a vedere, e anche se spesso il recupero è parziale questo permette loro di uscire dagli angoli più sicuri di casa, spostarsi in autonomia, imparare un mestiere.

Alcuni compiono tali progressi da perdere lo status di ciechi e i relativi sussidi, ottenendo successi scolastici e lavorativi un tempo impensabili. Dall’avvio del progetto sono state curate centinaia di persone: un bel po’ di vite salvate dall’isolamento sociale e al contempo, una miriade di dati scientifici su come il cervello risponde e si adatta alla nuova condizione, imparando a percepire il mondo in un modo tutto nuovo, a diversi anni dalla nascita.

Ora, direte voi, non tutti gli ambiti di ricerca si prestano a un simile, proficuo scambio. Ma di questa ricetta di successo si potrebbe esportare il paradigma: come far uscire la ricerca dai rigidi ranghi accademici, beneficiando i soggetti sul campo? Si possono coniugare impegno scientifico e filantropia, per interesse reale e non solo per ottenere in cambio un’ampia copertura mediatica? Le ricadute positive si riverserebbero a cascata sull’intera comunità e non solo sui diretti interessati: tra i risultati ottenuti dal Project Prakash c’è quello di aver ottenuto dalla Corte Suprema Indiana che ogni bambino, prima di essere spedito in una scuola per ciechi, venga visitato da un oftalmologo.

Qui un TED talk in cui Pawan Sinha racconta i risultati delle sue ricerche su visione e cervello:

Annunci